Premio Pimby (Please in my back yard) green 2020

Il 24 settembre scorso si è svolta a Milano l’edizione 2020 del Premio Pimby (Please in my back yard) green .

Al Premio hanno partecipato pubbliche amministrazioni , imprese e giornalisti che si sono distinti:

  • nel campo dell’energia, dei trasporti, della gestione dei rifiuti e nella comunicazione ambientale per la realizzazione di impianti tecnologicamente avanzati,
  • nel confronto, il dialogo e la partecipazione tesa a creare coinvolgimento positivo e responsabile dei cittadini;
  • nella pubblicazione di articoli e contenuti scientifici che hanno contribuito a diffondere un’informazione trasparente e scientifica contraria all’opposizione aprioristica.

Siamo orgogliosi di comunicare che, grazie all’idea e al progetto della Nuovo srl , la SEAP DA di Agrigento è stata uno dei vincitori del Premio ” Pimby (Please in my back yard) green 2020

Sul palco, a ritirare il premio l’imprenditore Sergio Vella per SEAP DA insieme al direttore generale della Nuovo Srl Claudio Di Giacomo , premiati dal presidente di Fise Assoambiente Chicco Testa .

Ci hanno accompagnato in questa avventura illustri compagni di viaggio:

❗️il comune di Bergamo, nella persona del sindaco Giorgio Gori

❗️il comune di Vado Ligure, nella persona del sindaco Monica Giuliano

❗️Tap – Gasdotto trans adriatico

L’impianto del Seap DA che ha vinto il premio è localizzato nel comune di Aragona (AG).

Nella Regione Sicilia , prima della realizzazione della piattaforma polifunzionale descritta, non esistevano altri impianti all’avanguardia per il trattamento dei rifiuti liquidi , infatti, questi usati gestiti

e trattati fuori dalla Regione provocando elevati costi di smaltimento, spesso imputabili e un aumento considerevole dei costi per il trasporto che avevano ricadute ed impatti negativi su

tutto il territorio siciliano, sia dal punto di vista ambientale che socio-economico.

Il progetto della Nuovo srl ha avuto come primo obiettivo la riduzione integrata dell’inquinamento, attraverso l’abbattimento e l’eliminazione di tutte le tipologie di sostanze inquinanti che conferiscono

nell’impianto sotto forma di rifiuto liquido, preoccupandosi di ridurre al minimo o completamente impatto ambientale.

Il secondo obiettivo del progetto è stato quello di recuperare l’acqua di scarico per uso industriale.

I rifiuti liquidi, dopo essere stati trattati nella sezione del chimico-fisico, del biologico e dell’ultrafiltrazione, dove vengono abbattute circa il 95% delle sostanze inquinanti, effettuano un passaggio di finissaggio che

avvalendosi della tecnologia dell ‘ OSMOSI-INVERSA , la quale consente di ottenere delle acque che rispettano abbondantemente i parametri di legge per essere riutilizzate ad uso industriale o irriguo.

Il progetto della Nuovo srl ideato e realizzato per la piattaforma polifunzionale di rifiuti liquidi di proprietà della SEAP DA srl , trasforma il rifiuto liquido in risorsa idrica utilizzando per il suo funzionamento energia rinnovabile , la progettazione diventa ” progettualità ” ad ampio raggio e pone la sua firma su futuri scenari innovativi per l’economia circolare e per il rispetto incondizionato dell’ambiente.